giovedì 8 settembre 2011

Frittelle di cous cous

Ok, anche per quest'anno la Ficata sul salviapoggio è passata.
 E che dire al riguardo? Una giornata splendida, tante ciane tra donne semi o totalmente sconosciute prima, amichevoli e complici poi... una giornata che mi ha dato la conferma che in tante donne c'è un potenziale creativo enorme, che troppo spesso viene accantonato o declassato o addirittura represso.
 Quanto è ingiusto a volte questo mondo! C'è però da dire che quando questa forza esce allo scoperto, ha una potenza dirompente: oggetti magici, nati da mani abili che senza studio danno forma a idee, fantasie e pensieri. Così come erano i doni che abbiamo scambiato, semplicemente meravigliosi e appassionati.
Per saperne di più, su questa giornata e prenotarvi per l'anno a venire andate dalla padrona di casa, che vi ragguaglierà sull'evento e le partecipanti!

Ordunque. Dopo il salvia-day, siccome ero stata troppo bene, per divina punizione m'è venuta la cistite.
 Ora io lo sapevo che era faccenda dolorosa ma mica mi credevo a 'sti livelli! Che verso le tre di notte ho svegliato il marito in preda a spasmi addominali allucinanti e mentre andavo e venivo dal bagno lui voleva chiamare l'ambulanza e farmi ricoverare!
Stoicamente ho resistito e il giorno dopo mi sono fatta accompagnare dal dottore perchè non ce la facevo nemmeno a guidare... figuriamoci a camminare, mi sembrava di essere un pinguino!
Ecco, il dottore se l'è cavata con un paio di bustine magiche che secondo me dentro c'era roba illegale: in poco tempo mi sono riavuta! E in omaggio mi ha prescritto gli esami del sangue, un controllino tanto per gradire che non fa mai male (a lui non fa male, ma a me che ho terrore degli aghi?)...
Così stamani sono andata a farmi svenare perchè sono quelle cose che o le fai subito o non le fai più. Quattro fialettoni di sangue mi hanno aspirato, quattro, non so se mi spiego.

Poi mi sono gratificata, a modo mio. No, non con una bella bistecca alla fiorentina con l'osso.
Lo sapete che sono golosa, mi serve lo zucchero per vivere. Tanto zucchero!

E mi sono inventata delle frittelle, dolci ovviamente, usando del cous cous che io adoro e che avevo cotto e avanzato.


Ho seguito una vecchia ricetta delle frittelle di riso, aggiungendo gli ingredienti un po' a occhio...
Il cous cous cotto nel latte invece che nell'acqua avrebbe dato risultati migliori ma anche così devo dire che queste frittelline sono niente male (altrimenti non ve le avrei raccontate :P )

_ 500 gr di cous cous cotto
_ 150 gr di zucchero
_ 3 rossi d'uovo
_ 3 chiare montate a neve
_ 180 gr di farina
_ 1 bustina di vanillina
_ 1/2 bustina di lievito per dolci
_ olio per friggere

Mescolare gli ingredienti aggiungendo per ultimi il lievito e le chiare a neve fermissima.
Con un cucchiaino mettere nella pedella con l'olio caldo caldo.
Spolverare di zucchero a velo e mangiare.

Devo dire che un pochino mi sono ripresa.

Avete ricette con il cous cous  di cui siete golose? Me le raccontate?

9 commenti:

  1. Anche io straadoro il cous-cous, e speravo che tu potessi darmi delle dritte per usi alternativi non dolci, che tu non lo sai ma dal dopoficata sono a dieta streeeetta!
    Io accompagno il cous cous con una specie di ratatouille fatta aggiungendo nel wok, ad una cipolla tagliata fine e fatta appassire, via via un peperone e strisce, poi 2 melanzane a dadini, 3 zucchine e 4 pomodori a pessetti. Faccio cuocere coperto ed alla fine aggiungo abbondante prezzemolo spezzettato.
    Altre possibilità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In ritardo ma ripondo. Fai il cous cous normale, aggiungi uno zafferano, mescala con le punte della forchetta e separa bene i chicchini (preferisco il cous cous moyen ma grosso, lo trovi nei negozi alimentari orientali o arabi)poi aggiungi peperoni a listelle e piselli cotti a parte separatamente... e quant'altro vuoi, anche mazzancolle cotte a parte. Poi per condire, misto di spezie (paprika dolce, curry, sale, pepe nero e quant'altro preferisci). Caramella delle scorzette d'arancio (tre cucchiai di zucchero e 3 d'acqua, aggiungi le scorze e caramella bene). E' un piatto strano, ma indimenticabile...

      Elimina
  2. in insalata fredda. Perfetto d'estate!Aggiungendo pomodoro, mozzarella, capperi, cetriolini, basilico, tonno, mais e quello che più ti piace.Sale e buonissimo olio del poggio e voilà.
    Il piatto è pronto!
    Baci salvia mia cara!

    RispondiElimina
  3. Buone le frittelline....che bella idea quella di usare il cous cous......Altra idea è di farlo come il riso alle verdure grigliate in uno dei miei post.....aggiungere peperoni, melanzane e zucchine grigliate....condire con olio sale e basilico tritato....baci

    RispondiElimina
  4. Mannaggia, mi dispiace per la cistite, e dire che non è stato affatto freddo sul Poggio!!
    Cous cous..lo adoro, ma non sapevo si facessero anche i dolci, l'ho sempre mangiato versione salata! Mi appunto le ricette nei commenti! :)

    RispondiElimina
  5. Ganza Micia! Anche io adoro il cous cous, ma per i dolci mai usato....mi sa che ti copio la ricetta, la metto in archivio col nome "Fusa fritte di una Micia toscana" e se mai pubblicassi l'edizione n° 2 del RiceTATTItario, ci sarai anche tu!

    M'è venuta un'idea qui per qui....in insalata, ma con frutta anzichè verdura. Provo, poi ti dico...

    Un bacio
    Tatti

    RispondiElimina
  6. Cara Micia, se passi nel mio blog c'è una sorpresina ( che ad averlo saputo che avevi partecipato al mio give ti portavo il premiotto su al poggio ^__^ )
    ops; sorpresa svelata?

    RispondiElimina
  7. Bell'idea il cous-cous dolce a mo' di frittellina!...Magari ci aggiungerei qualche uvetta sultanina e dei pinoli o mandorline, tanto per gradire!

    Emanuela

    RispondiElimina
  8. Bellissima la lana rosa...ma veniamo all'ultimo post. Ho capito un pò meglio cos'è questa "ficata" il cui nome mi aveva lasciato un pò perplessa, sono più che d'accordo con te che in molte donne c'è un grandissimo potenziale creativo e deve essere stato bello confrontarsi e conoscersi.
    Mi fa piacere sapere che la tua cistite si sia risolta così velocemente, so che spesso non è così, purtroppo. E la gratificazione allo zucchero fa venire proprio l'acquolina in bocca, originale davvero la tua ricetta, mai avrei pensato di utilizzare così il cous cous! Di solito lo faccio "salato", accompagnato da verdure saltate o somigliante alla vera ricetta: verdure, ceci, carne d'agnello, cumino ecc. Ciao, Federica!
    P.s. Non vorrei, e te lo dico da golosa, che fossero anche i troppi zuccheri a favorire la cistite, devo averlo letto da qualche parte...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails