mercoledì 20 luglio 2011

Gufi...amo?

I bambini hanno una fantasia esplosiva. Adesso a casa nostra va di moda immaginare di essere ogni sorta di animale: gattini, topini, serpenti, pipistrelli, lombrichi... il tutto sempre rispettando la gerarchia familiare... e queste interpretazioni vanno e vengono come il vento, durano finchè un nuovo animale non fa capolino! Però... però gira e rigira si finisce sempre lì, loro sono le vere passioni, loro sono la sicurezza da cui sempre si torna... i gufi!
Da tempi remoti siamo la famiglia gufi. Io sono la mamma gufa, poi c'è il babbo gufo, la bimba gufa e il gufino appena nato che manco a dirlo è Pietro. Ultimamente manifesta il bisogno di occupare un posto speciale e noi lo assecondiamo, il nostro gufettino!

Intanto i gufi ci stanno circondando... stanno diventando una vera passione!
Ne ho cuciti due, in un pomeriggio di nuvole, quasi pioggia e di ventaccio fastidioso. Direi quasi... un tempo da gufi!

Il tavolo del soggiorno diventato un campo di battaglia, rispolverato la vecchia macchina da cucire, e finalmente l'occasione per usare i bei tessuti di un campionario di tappezzeria avuto in dono tempo fa...


Cuci qui, taglia lì ed eccco i gufetti usciti dall'uovo!


Bellini vero? Gli occhi sono vecchi bottoni, tutti diversi tra loro. L'imbottitura è un cuscino riciclato...

Se volete cimentarvi vi lascio qui i modelli che ho usato io per questi due gufetti con alcune misure di riferimento.
GUFO ALTO E SMILZO

GUFO BASSO E GRASSO
 A grandi linee io faccio così:
 Riporto la sagoma con una penna sul diritto del tessuto. Non taglio l'eccesso.
Applico sulla sagoma le parti colorate: la pancia, il becco, gli occhi, usando lo zigzag. Non avevo con me la carta termoadesiva ma essendo parti piccole è stato abbastanza semplice con gli spilli...
Attacco i bottoni degli occhi.
Taglio lungo il contorno del davanti.
Preparo le ali cucendole diritto su diritto, poi rigiro e ribatto vicino al bordo. Con gli spilli le fisso in posizione appoggiate sulla pancia del gufo - rivolte verso l'interno - e faccio lo stesso con i due nastri per le zampine.
Appoggio il davanti sul retro, diritto su diritto. Cucio lasciando l'apertura per rivoltare.
Tolgo gli spilli, rigiro.
Applico le zampe, fatte di feltro, imbottisco e chiudo con punti nascosti... più o meno...

E ora via libera a mille mirabolanti avventure gufose!!!



9 commenti:

  1. Sono proprio simpaticissimi i tuoi gufotti....

    RispondiElimina
  2. Dolcissimi e bellissimi... complimenti!

    RispondiElimina
  3. Ma sono grandi! Sono proprio cuscinosi... belli belli :-)

    RispondiElimina
  4. Deliziosi i tuoi gufi quasi quasi te li copio.

    RispondiElimina
  5. ciao Fede mi ha fatto tanto piacere anche a me conoscerti.spero di rivederti presto.ho preso il modello per provare a realizzare i gufetti per le mie bambine ti faro' sapere.molto carino il blog brava!ciao Erika

    RispondiElimina
  6. Ciao Federica,
    ti devo ringraziare!! oggi mi hai tolto da un piccolo impiccio....
    Avevo il compito di preparare la mascottina per la squadra di miny basket del mio bimbo...UN GUFO.Ho cercato in google....e ti ho scovato!!! grazie, grazie , grazie mi hai dato l'ispirazione!!! sto' cucendo il gufetto piu' simpatico dellla pallacanestro!!!MI piacerebbe mettere nel mio Blog la foto, posso? Ovviamente ti nominero' GRAZIE E COMPLIMENTI SEI GENIALE!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails