venerdì 15 luglio 2011

Gonna di tulle "che balla": tutorial

Si sta bene qui in campagna, si vive con poche cose, pochi vestiti purchè siano comodi, poche scarpe, niente trucco... è come tornare all'essenza della vita, privandosi- spontaneamente e senza alcuno sforzo peraltro-di tutto quello che c'è di superfluo nel nostro quotidiano e di cui non ci rendiamo conto.
Tutto quel fardello di "roba"di cui ci circondiamo normalmente, qui, non ci manca affatto. Lasciamo tutto a casa molto volentieri, è come camminare più leggeri.
E se qualcosa ci serve e non l'abbiamo, beh, allora aguzziamo l'ingegno e ce la inventiamo...
Lo stesso vale quando abbiamo voglia di creare qualcosa, che ne so, un gioco, un vestitino e non abbiamo i materiali "perfetti"... allora le alternative sono due: prendere l'auto e andare in città a procurarsi l'occorrente facendo il pieno di caldo oppure arrangiarsi con quello che troviamo in casa, e la nostra casa non è certo a corto di materiali da recupero!

Poi ci sono delle volte in cui le nostre creazioni nascono un po' per caso. Come oggi.

Si è bucata la tenda-zanzariera di tulle della porta di cucina. C'era un buco piccolo che piano piano è diventato una voragine... e-urliamo al miracolo vero Pietro?- è capitato tutto per caso  : )
Allora razzolando nel ripostiglio delle meraviglie ho trovato dei ritagli di tenda degli anni scorsi... per fortuna che qui non si butta niente... cuci un po qua, cuci un po' là abbiamo inventato una nuova zanzariera. Rabberciata forse ma che funziona a meraviglia.
Erano avanzati però ancora un po' di avanzi... cioè praticamente gli avanzi degli avanzi e ci è venuta l'idea di farci una gonna per la Marghe che adesso è fissata con le "gonne che ballano".
Ogni mattina si veste e poi, con una piroetta precaria, fa subito un rapido controllo per vedere se il suo vestito balla.

Abbiamo tagliato gli avanzini di tulle in tante strisce larghe circa 10 cm, ma in realtà con sforbiciate molto casuali...


Con un pezzettino di elastico e pochi punti di cucito abbiamo creato un cinturino della misura della vita e indossato...

 Poi, con un po' di pazienza abbiamo fermato le strisce di tulle al cinturino, piegandole in due e passando le estremità nell'occhiello. Alcune più lunghe -più o meno pareggiate alla fine- e alcune più corte che danno un effetto svolazzante.
Più strisce mettete più gonfio sarà il risultato.

La nostra "gonna che balla" di oggi ci piace un sacco, anche pensando che era nata per essere una zanzariera!


Buon buon buon week end che si avvicina a grandi passi!!!

6 commenti:

  1. Un'esplosione di creatività! ecco cosa sei ultimamente! :-)
    Cara Fede... in un momento così difficile stai tirando fuori gli attributi più belli che ci sono in te... il coraggio, l'amore, la gioia di vivere e la tua fantasia!
    Ti abbraccio forte...
    p.s. molto meglio una gonna oggi che una zanzariera domani! :-P

    RispondiElimina
  2. Bellissima... e che posa da ballerina!

    RispondiElimina
  3. Ma che bella idea! E che bei piedini!!!!
    Brava Micia, sei fantastica.
    Un abbraccio grande
    Tatti

    RispondiElimina
  4. Copierò per le mie ballerine....grazie

    RispondiElimina
  5. Grande Micia! E poi magari tiene anche lontane le zanzare, eh?
    :D

    RispondiElimina
  6. Sono bellissime le bimbe che ballano!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails