venerdì 31 dicembre 2010

Ciao ciao anno vecchio!


Semplicemente vi auguro che l'anno in arrivo vi accompagni nel realizzare tutti i vostri sogni, anche quelli più impensabili, complicati, irrealizzabili. Vi auguro di lasciarvi alle spalle quello che fino ad ora vi ha fatto soffrire, vi auguro di alleggerire il vostro cuore dalle sue fatiche. Che sia pieno di buoni propositi, di tanti sorrisi, di tanti abbracci.
E se permettete rivolgo lo stesso augurio anche a me stessa. Che non fa mai male...

Buon buon buon anno nuovo!

Li avete preparati i fuochi d'artificio? Avete indossato le mutande nuove? Cotto le lenticchie? Lo spumante è in fresco?
Allora siete pronti!!!!!

sabato 25 dicembre 2010

Questa sera...

Con tutto il mio cuore spero che abbiate trascorso un Natale sereno, pieno pieno di piccoli momenti di gioia.
Per me è stato così, a dispetto di un dicembre che come ogni anno per un motivo o per l'altro è stato faticoso. Questa volta il mio Natale è arrivato zitto zitto, nascosto tra una nevicata copiosa, piccoli doni preparati con affetto, pensieri rivolti a chi non è più accanto a me, pensieri incatenati a natali del passato pesanti come macigni, anche pensieri  ricchi di speranza e di fiducia per quello che sarà.
E' stato un Natale ricco ricchissimo di regali, tanti, troppi per come la vedo io. Ma mi piace immaginare che chi sceglie per te e ti porge un dono lo faccia con la stessa gioia con cui lo faccio io e questo mi ripaga del senso di eccesso che avverto. E' stato un Natale di voci amiche e sono suonate come un canto. E' stato un Natale di bambini felici e questo è il regalo più bello.
Vi lascio con questa brave frase di Paulo Coelho, che suoni come un augurio affinchè ognuno di noi abbia la consapevolezza della fortuna immensa che c'è nel poter scegliere, ogni giorno.

Dal cielo, il Signore sorride contento
perchè questo è ciò che Egli vuole:
che ciascuno abbia nelle sue mani
la responsabilità della propria vita. 

Vi abbraccio forte.
Fede

mercoledì 1 dicembre 2010

Saper nuotare...

Da qualche tempo Pietro ha iniziato un corso di nuoto, dopo la scuola, due volte alla settimana. Certo è che all'uscita da scuola la stanchezza si fa già sentire e lui che è un pigrone di natura fa un po' di storie per convincermi a saltare la lezione... ma io non mollo! Penso che saper nuotare sia troppo importante, per tranquillità sua e anche mia: lo dice una che dell'acqua ha il terrore e garantisco che non è vita! Si si, ci ho provato ma niente da fare, è più forte di me... mettetemi nell'aqua alta e divento un macigno, mi irrigidisco tutta e mi sale il panico!
 Durante il viaggio di nozze stavo facendo il bagno con la maschera per ammirare i fondali marini (mi ero fatta coraggio ma sempre all'erta!) ovviamente costeggiando gli scogli... a un certo punto la maschera ha iniziato ad imbarcare acqua e io manco a dirlo sono andata in tilt!Ero lì da sola e mentre annaspavo per arrivare a riva (in realtà vicinissima ma per me a mille miglia) immaginavo i titoli dei giornali del giorno dopo "giovane sposina in viaggio di nozze muore durante immersione per cause da stabilirsi. Lascia il giovane marito impietrito dal dolore e perso nello sgomento!"
Poi meno male ce l'ho fatta a salvarmi la pelle ma ci credete che è stato scioccante?! Per questo dico che saper nuotare è importante, quantomeno per evitare le figure cacine che ho fatto io!

Sorvolando su questo aneddoto pietoso... Pietro in piscina perdeva l'accappatoio cioè al momento di uscire dall'acqua non lo riconosceva tra tanti tutti uguali.
E allora l'ho personalizzato allungando, già che c'ero, un po' le maniche e l'orlo in fondo. E cucendo una bella balena azzurra sulle chiappe!

Così adesso lo riconosce subito! La balenottera ce l'ha solo lui!

Per cucire la balena ho usato la carta termocollante, ma non dappertutto: l'ho tagliata a piccole strisce e usata solo sui bordi vicino alla cucitura zig zag, per evitare che il disegno si irrigidisse troppo.

Sono contenta del risultato, non ho dovuto ricomprare l'accappatoio che era un po'cortino e ho visto la gioia di Pietro quando realizzo qualcosa, qualsiasi cosa, per lui.
Una ricompensa per il cuore!


Vi segnalo infine (e quasi alla fine, c'è rimasto poco tempo!) una iniziativa bellissima di Daniela che invita a partecipare ad uno scambio di doni per questo Natale che si avvicina lesto lesto... una idea dolce che mette in contatto le persone, che fa sorridere, che profuma di zenzero e cannella, che dà la gioia di dare e ricevere. Andate a trovarla, lei vi sta aspettando!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails