mercoledì 1 dicembre 2010

Saper nuotare...

Da qualche tempo Pietro ha iniziato un corso di nuoto, dopo la scuola, due volte alla settimana. Certo è che all'uscita da scuola la stanchezza si fa già sentire e lui che è un pigrone di natura fa un po' di storie per convincermi a saltare la lezione... ma io non mollo! Penso che saper nuotare sia troppo importante, per tranquillità sua e anche mia: lo dice una che dell'acqua ha il terrore e garantisco che non è vita! Si si, ci ho provato ma niente da fare, è più forte di me... mettetemi nell'aqua alta e divento un macigno, mi irrigidisco tutta e mi sale il panico!
 Durante il viaggio di nozze stavo facendo il bagno con la maschera per ammirare i fondali marini (mi ero fatta coraggio ma sempre all'erta!) ovviamente costeggiando gli scogli... a un certo punto la maschera ha iniziato ad imbarcare acqua e io manco a dirlo sono andata in tilt!Ero lì da sola e mentre annaspavo per arrivare a riva (in realtà vicinissima ma per me a mille miglia) immaginavo i titoli dei giornali del giorno dopo "giovane sposina in viaggio di nozze muore durante immersione per cause da stabilirsi. Lascia il giovane marito impietrito dal dolore e perso nello sgomento!"
Poi meno male ce l'ho fatta a salvarmi la pelle ma ci credete che è stato scioccante?! Per questo dico che saper nuotare è importante, quantomeno per evitare le figure cacine che ho fatto io!

Sorvolando su questo aneddoto pietoso... Pietro in piscina perdeva l'accappatoio cioè al momento di uscire dall'acqua non lo riconosceva tra tanti tutti uguali.
E allora l'ho personalizzato allungando, già che c'ero, un po' le maniche e l'orlo in fondo. E cucendo una bella balena azzurra sulle chiappe!

Così adesso lo riconosce subito! La balenottera ce l'ha solo lui!

Per cucire la balena ho usato la carta termocollante, ma non dappertutto: l'ho tagliata a piccole strisce e usata solo sui bordi vicino alla cucitura zig zag, per evitare che il disegno si irrigidisse troppo.

Sono contenta del risultato, non ho dovuto ricomprare l'accappatoio che era un po'cortino e ho visto la gioia di Pietro quando realizzo qualcosa, qualsiasi cosa, per lui.
Una ricompensa per il cuore!


Vi segnalo infine (e quasi alla fine, c'è rimasto poco tempo!) una iniziativa bellissima di Daniela che invita a partecipare ad uno scambio di doni per questo Natale che si avvicina lesto lesto... una idea dolce che mette in contatto le persone, che fa sorridere, che profuma di zenzero e cannella, che dà la gioia di dare e ricevere. Andate a trovarla, lei vi sta aspettando!

11 commenti:

  1. Ma che meraviglia!!!! Bellissimo!!!! .... e ci credo bene che siete soddisfatti ;-D

    RispondiElimina
  2. Ma è bellissimo! Proprio una bella idea. Il mio lavoro è appunto nelle piscine e ti assicuro che con gli accappatoi scambiati, abbiamo da fare e...non poco!

    RispondiElimina
  3. non puoi trovarmi che daccordo anch'io ho fatto iniziare un corso di nuoto a mio figlio già dall'anno passato e dopo un'anno ho già visto grandi progressi visto che da qualche lezione hanno tolto tutti e due braccioli al mio piccolino ,ne sono felicissima per cui ti capisco ,saper nuotare è importantissimo e prima s'inizia meglio è ,un caro saluto Chiara

    RispondiElimina
  4. Forza Miciobigio, è molto importante saper nuotare e poi fa bene al tuo fisico.
    Faccio il tifo per te, chissà, potresti appassionarti e diventare campione.

    RispondiElimina
  5. io adoro l'acqua...in realtà non ci vado così spesso....ma quando posso....e sono contenta che mi a mamma ha fatto proprio come te: nonostante le mie lamentele da piccola mi ci portava 2 volte alla settimana...e ora ne godo ancora di questa cosa! L'accapotoio è unico e originale: bello! un abbraccio

    RispondiElimina
  6. ah ah ah, allora senti questa: viaggio di nozze, mar rosso, snorkeling sulla barriera crallina ... io L'UNICA con il giubbino salvagente e nel tratto di blu senza fondo(impressionante!) tra la barca e la barriera mano nella mano con l'istruttrice!!! glie l'ho satritolata dalla paura quella mano! ma sono felice di non aver rinunciato! sono come te, non nuoto dove "non si tocca", ma invidio chi nuota come un pesce tra i pesci, con movimenti fluidi, energici e belli! eppoi la sicurezza ... fai bene a non mollare!!! ma perché non ci iscriviamo anche noi?! l'accappatoio, cè bisogno di dirlo? è una delizia!

    RispondiElimina
  7. Fede, che brava! anch'io ho la stessa paura dell'acqua e pure Giacomo non è molto spavaldo. non mi resta che confidare nel papà anche se finora non siam riusciti a convincerlo.
    vabbè, ora ci diamo ala neve! ;-)

    RispondiElimina
  8. ma quant'è bello!
    La voglio anch'io!!!

    RispondiElimina
  9. Ma è bellissimo questo accappatoio....
    Direi proprio che Pietro è un bambino davvero fortunato ad avere una mamma così creativa!
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  10. Brava mamma..... meraviglioso questo accappatoio....
    ciao

    RispondiElimina
  11. I wish you a mervellous and magic christmas...
    Bises,
    Flo

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails