martedì 5 ottobre 2010

Cosa rimane di settembre...

Il tempo corre via  impietoso ed io, in queste ultime settimane non ce l'ho fatta a tenere il passo. Siamo stati risucchiati dal vortice dell'inserimento scolastico che si è portato via energia e forze. La Margheritina ha iniziato l'asilo e ingenuamente pensavo che sarebbe stato tutto più semplice, fantasticavo pensando al momento e vedevo solo rose e fiori. Invece è stata una fatica mastodontica... non per lei, che dopo i primi due giorni lacrimosi si diverte come una matta ad andare a scuola e mi saluta con un gran sorriso ed entra in classe correndo dai suoi nuovi amici... la fatica è stata mia! Certo ero consapevole che non sarebbe stato un distacco "facile" ma non credevo di raggiungere livelli così pietosi! Uscivo da scuola piangendo come una scema, col magone allo stomaco guardando l'orologio aspettando l'uscita...quanto manca?... una roba da vergogna. Che poi la trovavo sempre sorridente, allegra, felice e a modo suo mi raccontava di quella sua nuova vita... E allora? Allora mi sono resa conto che io con questa bambina dalla salute un po' incasinata ho instaurato un legame così forte che ha generato un senso di protezione esagerato. Succede con tutti i figli, o almeno dovrebbe, ma io forse con lei ho passato un pochino il limite. E adesso ne pago le conseguenze...
In realtà adesso le cose vanno meglio, a parte gli orari assurdi che l'inserimento comporta quando ne hai due di bambini che vanno alla stessa scuola in classi diverse con orari diversi... mi mancano, tanto tanto, e c'è una quotidianeità tutta nuova da riorganizzare, con nuovi tempi e nuovi ritmi e nuovi sentimenti. C'è una nuova me da tirar fuori che non riesco ancora ad inquadrare. C'è la tavola da apparecchiare per due e non più per quattro...

La faccia schifata della Marghe la mattina del primo giorno di scuola parla da sola... E Pietro ogni tanto tira fuori il suo lato amorevole e cerca invano di consolarla e rassicurarla, dicendole che lui sarà nella classe accanto e la mamma verrà a riprenderci e se ci sono bambini birboni chiamami...

Settembre è passato correndo veloce, si è portato via gli ultimi tepori e le lunghe giornate estive piene di sole. Ha lasciato nella sua scia piccoli segnali che ogni anno mi fanno ricordare che l'autunno si avvicina a grandi passi. E mi appare un sorriso perchè l'autunno io lo adoro! Meraviglia di colori, di luci, di tepore casalingo, di caminetto acceso...

I crochi, che ogni volta mi sorprendono per la velocità con cui spuntano dal terreno... la sera non ci fai caso e al mattino ecco che si rivelano in tutto il loro giallo intenso e luminoso, così delicati, semplici ma  poco durevoli... si fanno ammirare per breve tempo, perciò bisogna cogliere l'attimo!

I fichi che io adoro, non smetterei mai di mangiarne. Cerco di girare al largo dall'albero che c'è in giardino e che ogni anno ci fa dono di queste piccole meraviglie, del loro verde intenso, del rosso sorprendente e dolcissimo dell'interno, della marmellata strepitosa che prepara la mia suocera...slurp!
Le ghiande mi affascinano in modo particolare, non resisto senza raccoglierle, tenerle in mano, osservando la loro piccola perfezione... ne ho fatto anche un piccolo gioiello, che forse vi mostrerò...

Il colore della luce al tramonto, quando le giornate iniziano ad accorciarsi e ogni cosa si tinge di rosso, ma di un rosso così dorato che ogni cosa intorno appare più bella. A me piace ammirare i raggi che filtrano tra gli alberi, a volte mi siedo nel bosco, per terra sulle foglie e aspetto finchè il sole diventa sempre più sottile, fino a scomparire del tutto. Un momento piccolo piccolo ma che mi fa ricordare quanto bello sia il mondo...

I funghi, anche se non sono tipicamente autunnali, mi fanno pensare a questa stagione, sarà per il colore caldo che hanno, sarà perchè li associo a una mega bistecca ala fiorentina cotta alla brace... non lo so... per me i funghi appartengono all'autunno.

E ottobre zitto zitto è iniziato e ha portato con sè un giorno importante: il terzo compleanno della Marghe, festeggiato ieri mattina a scuola con tanto entusiasmo, ieri sera con i nonni tutti a cena da noi, domenica prossima con gli amici di sempre.

Auguri amore mio piccino... ma sempre meno piccino!!!

14 commenti:

  1. auguri piccolina... anche noi stiamo affrontando lo stesso "giochino"...

    RispondiElimina
  2. che bel post..
    che belle foto!
    Augurissimi x i 3 anni del tuo amore!

    RispondiElimina
  3. tantissimi auguri alla piccola! hai dei figli bellissimi complimenti! se passi da me c'è un pensierino per te, a presto!

    RispondiElimina
  4. Che bello questo post... hai scritto di alti e bassi di gioie e dolori come una poesia dell'anima... proprio coinvolgente! Auguroni a Marghe.. tanti tanti auguroni piccolina e un grande Bravo al fratellino... che dolcezza quella foto! :-D

    RispondiElimina
  5. Auguri piccola Marghe e buona avventura per l'asilo! La mia piccola Vicky inizierà qualche ora a gennaio..
    ciao fico&uva

    RispondiElimina
  6. bellissime foto, e bellissimo blog...spero un giorno passerai da me!

    RispondiElimina
  7. Tanti auguri a questa bella bimba,quanto è dolce.
    Ho scritto identiche cose su uno dei miei post precedenti quando la mia bambina cominciavo con asilo,mi sentivo uguale,spaesata,sempre a guardare orologio e lei aveva iniziato bene,era allegra e contenta.Ora non lo è più,e adesso cominciano dei veri problemi,non partecipa ai giochi,non vuole disegnare,non vuole mangiare e non vuole proprio stare la...e un incubo,non so quando e come finirà!Sono disperata...

    RispondiElimina
  8. Che dolce questo post, tenero amalgama di sentori d'autunno e di amore materno.
    Belle le immagini e bellissimi i tuoi bimbi. Augurissimi alla cucciolotta.

    RispondiElimina
  9. Che dolce post...
    Le tue parole trasmettono tutto l'amore che provi per la tua famiglia e per tutto ciò che ti circonda!
    Mi mancavano questi tuoi post....
    Un abbraccio
    Claudia

    RispondiElimina
  10. tanti auguri a marghe e un abbraccio a tutti voi :)
    questo tuo post un po' malinconico è pieno di dolcezza...davvero bellissimo...

    RispondiElimina
  11. Come crescono in fretta: ieri io piangevo davanti al nido, oggi lei sfoggia una manicure con smalto nero che fa inorridire il pover'uomo...
    Auguri piccoletta, buona vita e tanta felicità a tutta la famiglia!

    RispondiElimina
  12. Grazie grazie grazie a tutte quante, vi abbraccerei una ad una per quello che mi regalate ogni giorno!

    RispondiElimina
  13. Che bello questo post, è dolcissimo. Tanti auguri alla tua bimba ma anche a te! Ora che i bimbi vanno entrambi a scuola cambiano i ritmi di vita e si deve nuovamente ricominciare, organizzarsi.. :-)
    Belli quei fiori gialli, li vedo spesso ma non sapevo il loro nome.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails