lunedì 22 febbraio 2010

A volte capita...

Capita che non hai voglia di parlare, ma non significa che tu non desideri ascoltare. Capita che hai bisogno di stare solo ma vorresti un po' più di compagnia. Che stai male ma ti scopri a sorridere anche delle cose più sceme.
A volte capita che ti accorgi di essere l'essenza della contraddizione. Che i tempi del cambiamento sono così rapidi da spiazzare anche superman. Di dipendere in maniera devastante da un raggio di sole o da qualche goccia di pioggia.
Succede che agogni un tempo nuovo in cui riprenderti un pochino di te stesso e quando quel tempo arriva non sei più capace di gestirlo. O almeno non è così facile come avevi creduto.Perchè quando provi un dolore grande poi non è così semplice ripartire, resettare, far germogliare nuovi fiori... perchè quando passano i giorni e i giorni e ancora giorni tutti si aspettano che tu stia meglio, non è ammesso che si continui a soffrire, a pensare, a valutare, e allora ti metti sulla faccia una bella maschera, carnevalesca magari, e ti fai vedere sorridente come la gente ti vuole così tutti quanti sono contenti e se talvolta inciampi in qualche broncio son tutti lì a chiedere, a voler sapere, a far finta di non capire. E capita che nei pochi pochissimi attimi in cui sei solo ti togli quella maschera e ti scopri il viso bagnato di lacrime.
Sono stati giorni difficili e lo dico con tutta la sincerità che posso. Ho sostituito il mio stomaco con un gorgo ingarbugliato che solo ora piano piano inizia a districarsi, perchè solo ora ricomincio a respirare, a riprendermi me stessa, i miei tempi. le mie lacrime che per troppo non sono uscite liberamente. E altrettanto sinceramente dico che ho voglia di tornare a stare bene, che questo inverno grigio, lungo e faticoso deve finire.

E il tiepido sole di oggi mi aiuta tanto.

La mia macchina da cucire ha ricominciato a cantare ed è stata per me una specie di terapia a costo zero. Fare le cose che si amano è la miglior medicina e io sono grata perchè finalmente ho di nuovo il tempo per questa mia cura.

Ho cucito cucito cucito per i bimbi, per la casa di campagna, per le camerette, per dei regalini, per carnevale... ogni scusa è stata buona per sedersi e premere il pedale e proiettarsi in un mondo colorato di stoffe nastri idee e bottoni, un mondo piccolo e insignificante dove però tutto quanto è più leggero...

E allora sono nati una trapuntina per Pietro...


...dei cuscini con le manine applicate per i bimbi e la cuginetta...

...le bandierine di Amanda (spudoratamente copiate dal suo libro!)...

...un orsetto nato quasi per caso da un ritaglio di stoffa a fiorellini.
E poi copertine per le bambole a maglia, corpetti di bambole a maglia con il tutorial di Soma, semi di girasole seminati nei vasetti dello yoghurt, pane fatto in casa...insomma tanta voglia di fare, di freschezza, di sorridere, di provare la gioia per quello che si fa.
Indipendentemente da come lo si fa, senza cercare la perfezione a tutti i costi ma semplicemente con la speranza di stare bene, di nuovo.

E restando in tema di speranza, vi segnalo due giveaway: quello di Roberta che mette in palio gli splendidi orecchini che crea e quello di Beba che regala due deliziosi portachiavi colorati. Entrambi da non perdere perchè profumano d'amore. Per la vita e per le piccole cose (quelle che più contano, secondo me!)...
Buona settimana a tutti, vi abbraccio forte forte e mi prendo un pochina della vostra energia!
...posso vero???

11 commenti:

  1. Desiderare di stare bene è il primo passo. Risvegliare la propria creatività è il secondo. Stai andando nella direzione giusta, credo.
    Un detto che amo molto è "Non può piovere per sempre". Arriva un momento in cui ci si sente così sicuri da poter gettare la maschera per guardare con fiducia e speranza alla vita e a quello che verrà.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  2. Che bello che sei tornata a scrivere ci sei mancata!!

    RispondiElimina
  3. Bentornata ... a te, bentornata alla tua voglia di stare meglio, di coccole di calore di piccole cose.... bentornata!

    RispondiElimina
  4. Che bello leggerti di nuovo!!
    E mille grazie di aver linkato il mio tutorial!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Grazie per essere passata da me, mi piacciono molto i tuoi lavori di cucito, sopratt la copertina per il tuo bimbo :-) continua così e vedrai che usare le mani aiuta cuore e mente a trovare serenita!

    RispondiElimina
  6. Ciao Federica ti ho scoperta passando da Beba
    *trovo veramente belli i tuoi lavori (tenerissimi i cuscini), ti metto tra i blog che seguo per tenerti d'occhio
    *perchè non ti fai inventare da Pietro una favoletta e la mandi al concorso "Favole per bambini scritte dai bambini"...l'importante è che sia lui ad inventarla
    *se vuoi leggere o fare ascoltare favole inedite ai tuoi bimbi passa a trovarmi
    Tante serene giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
  7. Bentornata Federica! Con il cuore sorridente e pieno di vita! C'è un tempo per tutto... il tempo delle lacrime.. ed il tempo dei sorrisi.. e questo è il tuo tempo.. quello del ritorno, quello della rinascita...
    Mi sei mancata... bentornata! bentornata!

    p.s. ma quante cose hai realizzato! una più bella dell'altra!!! WOW.... la copertina.. l'orsetto.. i cuscini..
    Senza parole! :-)

    RispondiElimina
  8. che bello ritrovarti, e che belle cose che hai fatto in questo periodo di assenza dalla blogsfera! sei come il semino sotto la neve, che non si vede ma lavora lavora, silenzioso, fiducioso, per far nascere la nuova piantina. ti auguro che un bel sole caldo abbracci il tuo cuore e ti coccoli aspettando paziente, senza fretta, che si sciolga tutta la neve. dici di prendere da noi energia, ma non sai quanta ne dai tu, con questa tua tenacia, questa tua forza autentica che non è nelle maschere ma nella fiducia che infondo infondo rimane sempre accesa! grazie!!!
    un forte abbraccio. grazie per essere tornata dalle mie parti, mi ha fatto tanto piacere.

    RispondiElimina
  9. bentornata...
    ti leggevo in silenzio, senza mai commentare, ma oggi che questo tuo dolore è anche il mio, mi permetto di lasciarti un commento... x dirti coraggio, vai avanti e forse così dirlo anche a me...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Oggi sono un pò in crisi e leggere queste parole mi hanno fatto venire le lacrime agli occhi ma anche riflettere...forse hai ragione magari usare le mani mi farà passare la malinconia.
    E poi ha ragione Laura "non pùò piovere per sempre"
    un abbraccio Letizia

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails