lunedì 21 dicembre 2009

Ciao nonna

La mia nonnina se n'è andata. Dopo un tormento che non si può raccontare, un dolore tanto grande che fa male solo a pensarlo, dopo aver dimostrato un coraggio e una forza degna di un eroe. Mi ha lasciato, ieri all'alba. E finalmente ho potuto vederla serena e in pace, il suo viso ritornato quello che mi coccolava da bambina, senza più i segni della sofferenza.
Ho un gran senso di vuoto. Accompagnato però da una miriade di ricordi che mi legheranno a lei per sempre, insieme ai tanti grazie per tante cose.
Ci siamo salutate così, con le mie lacrime sommesse e serene, con la delicatezza della neve che cade, tra l'affetto di tante persone che le volevano bene, ma bene davvero, un bene sincero e pulito che dura da tutta una vita. Nel silenzio di un paese candido e vestito a festa per il Natale alle porte. Con la certezza di saperla di nuovo vicina ai suoi cari, in un nuovo grande abbraccio fatto di vita eterna. In pace, finalmente.
E io questa notte dormirò sotto la grande coperta granny che con amore e tanta pazienza confezionò per me qualche anno fa. Da oggi questa coperta dai mille colori acquista per me un valore nuovo: il suo affetto sconfinato, le sue premure, i suoi abbracci, i panini con la nutella per merenda, le lezioni di maglia, la ribollita che cucinava in maniera superba, il suo essere scorbutica, i suoi giochi a carte con le amiche, la cioccolata calda le sere d'inverno, l'amore grande che aveva per il nonno, le coccole al suo gatto, i suoi momenti di tristezza e di solitudine, il paese che adorava, anche il dolore di questi ultimi mesi...
Nonnina mia, mi avvolgerò in questa copertona e sarà come se tu fossi qui, accanto a me, ancora una volta. Nel mio cuore per sempre, nonnina mia, la mia Cesa...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails