mercoledì 14 ottobre 2009

Aromi d'autunno

L'autunno è arrivato a grandi passi, senza bussare ha spalancato le porte e le temperature sono scese in picchiata. L'aria intorno casa profuma di legna bruciata e di odori di bosco umido. Gli scoiattolini che popolano i cipressi si sono ritirati nelle loro piccole tane, dal terreno sono sbucati i bellissimi fiori di crocus, una macchia gialla e luminosa come il sole.


Noi ci prepariamo ad accendere il camino e a fare scorpacciate di castagne bruciate... e sotto un tiepido sole abbiamo raccolto le erbe aromatiche dalla nostra piccola aiola, per trasformarle in un sale profumato da usare in inverno.


Salvia, rosmarino, origano, timo, maggiorana... abbiamo riempito una cesta, tolto rametti e gambi delle foglioline, fatto un bel trito. Disteso tutto su un asciughino e aspettato, aspettato, aspettato che seccasse, girando spesso con le mani (che diventano profumate di natura)...


Infine si aggiunge il sale e della polvere di aglio (in erboristeria), migliore dell'aglio fresco perchè l'umidità farebbe appallottolare il sale e renderebbe tutto meno conservabile fuori dal frigo...


Barattolini ermetici ed ecco fatto.





L'inverno si avvicina, il tempo passa veloce veloce. Pietro quest'anno frequenta regolarmente (per adesso) la scuola materna, rimane anche a pranzo e sembra abbastanza convinto. Per me, abituata ad averlo sempre accanto, stare senza fino alle quattro è un po' dura. Ma quando lo vado a prendere è sempre carico di disegni e piccoli tesori per me: pinoli, foglie. sassolini, piccole pigne che raccoglie nel giardino della scuola. Li mettiamo in una scatola e alla fine della settimana ci divertiamo a fare un collage durante il quale mi viene raccontata con minuzia di particolari la storia di ogni piccolo dono.

E che dire dei disegni?! Mi ha regalato un ritratto che mi ha fatto emozionare..."mamma, ti ho disegnato con una maglietta tutta colorata come piace a te e ci ho messo due soli così brilli di più"... notare le sette dita per ogni mano e le orecchie bioniche...

Infine vi segnalo questo libro culinario-artistico in cui sono spiegate tecniche decorative per le torte: pasta di zucchero e di mandorle, coloranti alimentari, creme e cremine. Ci sono foto di veri capolavori...

... io che non avevo mai usato questo tipo di decorazione, per il comple della Marghe sono riuscita a fare questa:

... un pochino sbilenca ma che volete... nisciuno nasce imparato!
Buon mercoledì, la Marghe si è appena svegliata dopo una nottata turbolenta... un bel giubbottone imbottitone e via... spesa al mercato!
Besos besos besosssssssssssssss

14 commenti:

  1. Che bello questo post, mi riconcilia col mondo oggi...e riesce anche a portare calore in questa giornata fredda :) Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. wow che bella torta! sbilenca?! ma per carità, io non sarei mai riuscita nemmeno a fare un pasticcino così bello!!! mitica!

    RispondiElimina
  3. Grazie per avermi suggerito come conservare le erbe aromatiche. Io vivo in città, ma sono riuscita miracolosamente a creare, nel mio balconcino, un angolo per gli aromi.
    Complimenti al tuo piccolo artista e a te, per la torta. E' fantastica!!

    RispondiElimina
  4. La torta sarà pure sbilenca.. ma a me sembra comunque bellissima!!!
    :-)

    p.s. mannaggia che non ho un giardino con le erbe che descrivi per fare il tuo "aroma d'autunno"...
    Il profumo si sente sino a qui!

    Cara Federica...
    spero che tu stia bene.. Ti abbraccio forte...

    RispondiElimina
  5. wow ma ke torta meravigliosa!!! non è vero ke è sbilenca è bellissima... e sarà anche buonissima... eheheh... =) complimentoni... Lena

    RispondiElimina
  6. wow ma che torta meravigliosa...sei troppo brava...certo farla con 7 dita è tutta un'altra cosa! scaldiamoci al calduccio un abbraccio

    RispondiElimina
  7. La cosa più bella è il tuo ritratto!
    I regali dei nostri figli sono sempre unici e riescono a farci commuovere.
    E compimentoni per la super-torta!
    Chissà che buona!

    RispondiElimina
  8. ciao, mi sono incantata e un pochino commossa nel leggere la descrizione del tuo autunno, è bellissima e anche la torta rosa è super, amore di mamma e si vede e si sente, ciao Marina

    RispondiElimina
  9. Che belli i tuoi scritti ... calore, casa, serenità ... grazie per quello che racconti e grazie per il tuo sostegno che mi fa molto piacere (spero di leggerti presto ... da me! ;-D ). Baci

    RispondiElimina
  10. Che bel post! Grazie per i suggerimenti per le erbe aromatiche: qui non ho più un orto per coltivarle, ma non si sa mai!!!
    La torta è bellissima: rimpiango tanto gli anni in cui mio figlio era piccolo e potevo deliziarmi anch'io in queste realizzazioni.
    Il tuo ritratto è meraviglioso!

    Un abbraccio e grazie del saluto che mi hai lasciato nel mio blog!

    A presto

    Eleonora

    RispondiElimina
  11. Anche a me parrebbe quasi di sentire il profumo di tutte quelle erbette asciugate e sminuzzate.
    Sarà il modo meraviglioso con il quale scrivi ...
    ( ah la torta la trovo perfetta!)

    RispondiElimina
  12. ciao visto che sono tra i tuoi blog volevo dirti che ora mi trovi qui
    http://nidodiale.blogspot.com/

    RispondiElimina
  13. Io la trovo semplicemente stupenda...complimenti.
    Katy

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails