venerdì 29 maggio 2009

PRIMO VOLO

Stamani l'ho accompagnato io, Pietro, all'asilo. Quando siamo arrivati l'autobus giallo era già lì, col motore ancora spento. Altri bimbi dovevano ancora arrivare...


Pietro era emozionato: stamani con la sua classe andrà a visitare alcune sale della Galleria degli Uffizi a Firenze, un posto così straripante di meraviglie che ti toglie il fiato anche se di arte antica non capisci niente o non te ne importa niente...

A tre anni e mezzo li portano nel santuario della pittura tra dipinti di Raffaello, Michelangelo, Buontalenti... non è mai troppo presto per iniziare a conoscere ed apprezzare il bello del mondo!

Durante l'anno scolastico hanno fatto un lavoro sullo studio di 4 emozioni: felicità, paura, rabbia e tristezza. Il treno delle emozioni si fermava di volta in volta in una delle quattro stazioni e da lì partiva l'analisi della emozione corrispondente con racconti, disegni, favole e anche dipinti. Oggi con la visita alla galleria e l'osservazione diretta dei quadri si conclude questo bel percorso.

La gita prevede il pranzo a sacco e poichè Pietro non aveva uno zainetto ieri l'ho cucito io seguendo questo tutorial. Ho ridotto un po' le dimensioni e ho semplificato l'apertura usando il velcro invece del moschettone e devo dire che è stato più semplice del previsto. Infine l'ho personalizzato con una P gigante... il mio ometto era tutto contento con il suo zaino fatto da mamma solo per lui!


Il nocciolo di tutti questi discorsi è che sono in uno stato di ansia agitazione euforia malinconia. Ecco l'ho detto se non si era capito. E' stato un attimo ma quando l'ho salutato sulla porta della classe ho avuto l'impressione che fosse già grande, che non avesse più bisogno di me come prima, che stesse iniziando in quel momento a volare da solo. Di solito lo accompagno io in queste esperienze di scoperta. Di solito ci sono io a svegliarlo dallo stupore di fronte a qualcosa che lo meraviglia. Di solito ci sono io a guidarlo, a raccontargli la vita, a rispondere ai suoi mille perchè.

Oggi per la prima vera volta io non ci sarò.

Io non sono una mamma ansiosa ma non vedo l'ora che arrivino le quattro di questo pomeriggio...

10 commenti:

  1. Ciao carissima, volevo invitarti a partecipare al mio blog candy, se ti può far piacere ti lascio il link al post: http://paneamoreecreativita.blogspot.com/2009/05/giveaway-partecipate.html
    Ciao e buona giornata
    ^_^
    by Linda

    RispondiElimina
  2. Come primo,complimenti per il tuo bellissimo bimbo e per il tuo lavoro,lo zainetto è veramente carino,brava!E' poi come è andata quando è tornato?

    RispondiElimina
  3. come è andata??'..mamam mia che emozione...lasciarli andare poi riprenderli...un bacio

    RispondiElimina
  4. Linda- ciao a te, avevo già adocchiato il blog candy curiosando lì da te!Domani se i bimbi mi concedono un minutino mi metto in regola...Comunque grazie mille!
    Snezana e Lo- ovviamente è andato tutto bene, lui è tornato felice, stanco stravolto e con un sacco di cose da raccontare a questa povera mamma un po'in crisi...dai, era la prima volta!La prossima andrà meglio, spero...

    RispondiElimina
  5. Come ti capisco! Ricordo una volta che stavo andando a prendere la mia pepi al centro estivo. Quel giorno erano andati tutti in piscina, stavano rientrando con il bus e mi sono passati davanti mentre io ero in bici ferma allo stop.
    E ho visto quella testina che spuntava a malapena dal finestrino, perché era seduta sul sedile. Mi ha vista e ha agitato fortissimissimo la manina per salutarmi, tutta euforica.
    Io stavo lì, ferma come una stupida sotto il sole di luglio, a piangere come una fontana!

    RispondiElimina
  6. Allora, com'è andata la gita a Firenze del tuo bimbo? Lo immagino eccitato e pieno di emozioni nuove da raccontare :)
    PS: sono da tempo una lettrice appassionata di letteratura giapponese e di Murakami ho letto un bel pò, da Norwegian Wood a L'elefante scomparso e altri racconti, da Kafka sulla spiaggia a Dance Dance Dance, fino a Al sud del confine, a est del sole e Sotto il segno della pecora.
    Ah, ne ho anche uno in lingua inglese, Blind Willow, sleeping woman. Insomma...sono preparata ;)
    Buon weekend, a presto!

    RispondiElimina
  7. come le capisco le tue emozioni...

    RispondiElimina
  8. Ciao!
    Sono nuova, mi chiamo Amalia, ho letto i tuoi commenti sul blog di Claudia (lacasanellaprateria).
    Le tue emozioni e pensieri li capisco bene, complimenti per il tuo bimbo bellissimo e lo zainetto creato con tanto amore,
    ciao!
    Amalia

    RispondiElimina
  9. Che zainetto fantastico! E che bella l'idea delle maestre di trattare il tema dei sentimenti, legandolo all'arte.
    Per l'ansia da prima gita da solo, sappi che e' normale. Dopo la prima volta passa.
    Purtroppo e per fortuna crescono, e tendono a staccarsi sempre di piu'. Dopo la tristezza iniziale subentra la gioia di vederli liberi e indipendenti.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails