giovedì 9 aprile 2009

NON SENSO

Passano i giorni e l'angoscia non si placa.
Il numero delle vittime continua a salire, senza tregua e chissà fino a quando.
La terra continua a tremare e non accenna a smettere.
Le lacrime sgorgano ancora e ancora e il senso di vuoto avvolge ogni cosa...

Io mi sento come se niente avesse un senso. Le cose che faccio, il mio piccolo quotidiano, i miei lavoretti, cucinare, curare i fiori, anche andare a far la spesa... Cose che in questi giorni mi appaiono senza significato, sciocche, vuote, faticose. Accompagnate sempre incessantemente da un macigno sullo stomaco che mi porto dentro come una croce. Se fossi più coraggiosa mollerei tutto e andrei laggiù dove c'è bisogno di tutto. A fare cosa? Qualsiasi cosa mi sembra importante, fondamentale. Anche asciugare una lacrima, regalare un abbraccio, far sorridere un bambino. Qualsiasi cosa, piuttosto che stare qui avvolta nel calore di casa mia, con i miei affetti, le mie cose, la mia vita perfetta ma di cui comunque trovo motivo di lamentarmi.
Ho vergogna di questo. Ho vergogna di guardarmi allo specchio e intravedre un accenno di sorriso. Ho vergogna di godere del calore del sole e di non temere il freddo della notte.
Vergogna pur non avendo colpa. Perchè so che le donazioni sono tanto ma non mi sembrano abbastanza. Perchè negli occhi dignitosi di quella gente vedo solo tanto bisogno d'amore e di aiuto concreto...

Domani Venerdì Santo, funerali di stato per tanti morti, una Via Crucis personale per i tanti sopravvisuti che di una vita nuova e normale hanno solo una visione annebbiata e lontanissima...

4 commenti:

  1. Ciao Miciobigio. Non so il tuo nome vero, ma ti ringrazio tanto per aver appoggiato la mia iniziativa.
    Spargi sempre la voce mi raccomando, e passa dal mio blog, quando puoi,ho messo un altro post importante.
    ciao
    Paola

    RispondiElimina
  2. tanti auguri per una serena Pasqua

    RispondiElimina
  3. capisco il tuo smarrimento...queste catastrofi ci mettono di fronte alla fragilità della vita, la sua eternità, i valori, la morte, la paura...il bisogno di comprendere e sapere...ma la vita ha sempre un senso, poichè scappa via così facilmente...penso proprio la si debba vivere al meglio...fai bene ad avere dubbi su Dio...cercando con coraggio si possono trovare risposte molto più serie, profonde e confortanti...mara

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails